Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il progresso dell’uomo in tutti i campi oramai è notevole e anche in campo medico si fanno passi da gigante. Quelle che conosciamo come le comuni TAC sono state superate dalle RMN, risonanze magnetiche nucleari, sempre più affidabili e precise.

Informazioni generali

La risonanza magnetica nucleare, o più comunemente chiamata RMN, si può definire un fenomeno fisico che avviene tra i nuclei che vengono esposti a un campo magnetico. Sfruttando questi principi fisici, in campo medico questa tecnica diagnostica è in grado di fornire immagini dettagliate del corpo umano localizzando malattie o alterazioni degli organi. È l’unica macchina che riesce a mettere bene in risalto i tessuti molli discriminandone le diverse tipologie.

Quello della RMN è un esame innocuo e sicuro perché non vengono usati raggi X e non vengono sfruttati neanche i principi della radioattività. Può rivelarsi dannoso per i pazienti che hanno il pace-maker o valvole cardiache metalliche e per donne in gravidanza che si sottopongono ad essa senza aver fatto i dovuti accertamenti sulla salute del feto e di se stesse: è utile, quindi, che quest’ultime si sottopongano a un breve esame valutando sia i rischi che i benefici della RMN prima si effettuarla.

Uso

Al momento la possiamo definire la più moderna tecnica di diagnosi con immagini che viene usata per una grande varietà di patologie che riguardano sia tessuti che organi del proprio corpo. Principalmente viene usata in particolari casi come ad esempio per le malattie al cervello e altre parti vitali e per lo studio dei tessuti perché in essi si trova un’alta percentuale di acqua e quindi sono presenti maggiori atomi di idrogeno. La RMN non è sempre la migliore perché ci sono dei casi in cui è preferibile usare la TAC; sarà comunque il medico radiologo a indicare al paziente quale esame sarà preferibile fare.

Funzionamento

Il procedimento iniziale di questa risonanza è uguale alle altre: prima di fare l’esame si dovranno togliere tutti gli oggetti di metallo che andrebbero a danneggiare la macchina e la persona, si devono rimuovere dal corpo tutti i prodotti cosmetici e protesi dentarie. In posizione supina, il paziente entrerà in questa macchina dove si azionerà immediatamente un campo magnetico con un’intensità elevata. I momenti magnetici faranno andare in direzione esterna le molecole del paziente alterando i nuclei e dando luogo a dei segnali che verranno in seguito trasformati in immagini tridimensionali. Attraverso il colore che presenta l’immagine è possibile capire la presenza di atomi di idrogeno nel tessuto, quindi se è povero o ricco di acqua. La durata della RMN è di circa 30 minuti e assolutamente, se si è idonei a questo esame, non si riscontreranno effetti collaterali.

RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE
Tag(s) : #Scuola&Consigli

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: