Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Per tutti coloro che si cimentano nell'impresa dello studio sarà utile sapere che per riuscire brillantemente a portare ottimi risultati bisognerà stilare un programma che permetta di gestire bene i tempi, ottimizzandoli, in base alle proprie capacità.

La prima cosa da fare è farsi un programma DA RISPETTARE! Per fare ciò si deve mostrare tanta determinazione nel non accampare scuse ogni qual volta che non si ha voglia di studiare. Proprio per evitare questo il nostro programma dovrà essere suddiviso in maniera tale che vi sia bbastanza tempo per lo studio ma altrettanto per il riposo. L'ideale sarebbe dedicare 1 ora o 50 minuti allo studio e dopo prendersi 10 minuti di pausa. Ogni 3 ore di studio sarà necessario prendersi 30 minuti (composti da 50 min + 10 min di pausa) nel quale svolgere altre attività. 

 

Bisogna fissare anche degli orari precisi per quanto riguarda i pasti: è scientificamente provato che mangiare mentre si studia, fame dovuta alla noia, non aiuta per niente a raggiunre il risultato prefissatosi. Dunque è consigliabile predefinire gli orari di 5 pasti al giorno.

 

Quando ci si prepara per un esame universitario oppure per compiti in classe o interrogazioni è fondamentale non perdere tempo. Il motto dice giustamente: PRIMA IL DOVERE E POI IL PIACERE. Dal momento che non è facile seguire questo consiglio, bisognerà pesare questo: prima si finisce il proprio dovere e prima ci si potrà svagare! Infatti per far sembrare il lavoro più leggero bisogna sempre iniziare il prima possibile così che metà del lavoro sarà presto fatto. 

 

Ogni persona si trova a confrontarsi con metodi diversi di studio: ma qual'è quello più efficace? Il metodo he per atonomasia si dimostra essere quello migliore è quello di leggere, sottolineare, rileggere, capire e ripetere fino a quando il materiale non ci uscirà spontaneo (come se fossero nozioni elaborate da noi stessi). 

Tag(s) : #Scuola&Consigli

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: