Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

COME PREPARARSI AD UN COLLOQUIO DI LAVORO

È arrivato il momento tanto atteso: il colloquio di lavoro per un posto tanto ambito e che desideri ottenere! Ciò che ti porterà ad ottenerlo è la tua stessa determinazione a farlo e questo non sarà facile tra migliaia di candidati che concorreranno per la stessa motivazione. Tra tutte le altre persone dovrai essere quella che farà la differenza, quella di cui hanno bisogno, quella giusta per ricoprire quel ruolo. Come fare però a dare il massimo per ottenere quella posizione?

PREPARATI

Non arrivare al colloquio senza sapere cosa dire! Documentati su tutto ciò che può riguardare l'azienda per cui stanno ricercando personale. Scopri quale caratteristica potrebbe essere più adatta per ricoprire quel ruolo, ad esempio: se si tratta di addetto alle vendite di sicuro occorrerà essere spigliati e attivi, per una posizione di ufficio di sicuro ordinati e determinati, oppure per un ruolo di procacciatore si tratterà di dinamicità e capacità di raggiungere obiettivi. Se pensi di essere carente in qualche caratteristica fondamentale ma vuoi comunque ottenere quell'impiego dovrai lavorarci un po' su e con parecchio impegno vedrai che ce la farai.

SII TE STESSO

In sede di colloquio presentati come realmente sei: non farti prendere dall'ansia perché questa giocherà solo a tuo sfavore! Prima di entrare fai dei respiri profondi e pensa che andrai a parlare con un'altra persona che vuole sapere chi sei e basta. Presentati sorridente e cerca di creare attorno a te un cerchio di positività che sicuramente le altre persone riusciranno a captare. I primi minuti saranno dedicati solo a te: ricordati che sei li per farti conoscere e non per conoscere chi ti fa il colloquio!

PARLA PARLA E PARLA!

Parlare è il miglior metodo per comunicare. Ovviamente non dovrai parlare di tutto quello che ti passa per la testa ma questo significa che non dovrai dare risposte secche bensì oltre alla risposta diretta dovrai ampliare il punto! Ad esempio: “Quali altri lavori hai svolto?”-”Ho lavorato come cameriere presso un ristorante e devo dire che è stata una bella esperienza perché era un lavoro dinamico volto ad accontentare il cliente offrendo uno dei migliori servizi etc.” Parlare molto di te stesso farà capire meglio chi sei veramente e questo sarà un punto a tuo favore.

I TUOI PREGI E I TUOI DIFETTI

Arriva la domanda tanto attesa e temuta: “dimmi tre tuoi pregi e tre tuoi difetti”. Dovrai giocare d'anticipo! Scegli tre bei pregi: estroverso, disponibile e affidabile. Scegli tre difetti che però in ambito lavorativo potrebbero rivelarsi positivi: forse a volte troppo determinato, testardo e eccessivamente preciso. Insomma, non dovete esaltarvi ma neanche fare la cosa opposta descrivendo dei difetti che potrebbero farvi perdere dei punti. Alla domanda “perché dovremmo scegliere proprio te?” rispondi molto onestamente: semplicemente credi di avere le caratteristiche giuste e la voglia necessaria per imparare un nuovo lavoro!

IL TUO SGUARDO

Lo sguardo dirà tutto di te!Sembra una cosa di poco conto ma l'80% della comunicazione tra persone è rappresentata da quella non verbale. Solitamente la direzione dello sguardo dice molte cose su una persona: in genere lo sguardo orientato in basso a sinistra denota falsità mentre quello in alto a destra insicurezza. Evita di avere tic nervosi, non toccarti i capelli ma cerca di rimanere quanto più sciolto possibile.

In realtà il colloquio sarà una chiacchierata di circa 15 minuti e saranno i tuoi 15 minuti: giocateli bene e vedrai che otterrai dei bei risultati!

Tag(s) : #Lavoro&Società

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: